INPS: causale per pagare le sanzioni amministrative

Con la risoluzione n. 17/E del 25 marzo 2016, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova causale per pagare le sanzioni amministrative INPS dovute per il mancato versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti (articolo 2, comma 1-bis, del decreto legge 463/1983). E’ “SAMM” ed è da indicare nel campo “causale contributo” della sezione “Inps” della delega di pagamento, in corrispondenza della somma indicata nella colonna “importi a debito versati”. Gli altri dati da indicare sono: nel campo “codice sede”, il codice della sede Inps presso la quale è aperta la posizione debitoria del contribuente; nel campo “matricola INPS/codice INPS/filiale azienda”, il codice fiscale del contribuente; nella colonna “da mm/aaaa” del campo “periodo di riferimento”, il mese e l’anno di riscossione del contributo (così come risultano dalla diffida notificata al contribuente). Nella colonna “a mm/aaaa” non va scritto alcun dato.


Partecipa alla discussione sul forum.