In “F24 elementi identificativi” i codici per le locazioni

Dal prossimo 1° febbraio entrano in vigore i codici tributo utili agli adempimenti tributari legati alla registrazione dei contratti di affitto dei beni immobili. Ad istiuirli è la risoluzione AE 14/E del 24 gennaio. Eccoli: “1500” Imposta di registro per prima registrazione; “1501” Imposta di registro per annualità successive; “1502” Imposta di registro per cessioni del contratto; “1503” Imposta di registro per risoluzioni del contratto; “1504” Imposta di registro per proroghe del contratto “1505” Imposta di bollo; “1506” Tributi speciali e compensi; “1507” Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione; “1508” Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione; “1509” Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi; “1510” Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi. Per identificare l’altro contraente della locazione, è poi istituito il codice “63” denominato “Controparte”. Per versare gli importi dovuti a seguito di avvisi di liquidazione dell’imposta e irrogazione delle sanzioni, relativi alle stesse locazioni immobiliari i codici tributo: •“A135” imposta di registro; “A136” imposta di bollo; “A137” sanzioni; “A138” interessi.


Partecipa alla discussione sul forum.