IMU per Chiesa ed enti non commerciali


Il decreto sulle liberalizzazioni da il via all’IMU per gli immobili della Chiesa e degli altri enti non commerciali. L’imposta si pagherà solo per i locali dedicati ad attività commerciali a partire dal 2013. L’esenzione sarà mantenuta per gli immobili nei quali si svolge in modo esclusivo attività non commerciale; in particolare non si pagherà IMU per la sola “frazione di unità” nella quale si svolge un’ attività di natura non commerciale. E’ prevista una dichiarazione che osserverà rigorose direttive stabilite dal Ministro dell’Economia e delle Finanze per la individuazione del rapporto proporzionale tra attività commerciali e non commerciali esercitate all’interno di uno stesso immobile. Saranno esentati dal pagamento dell’IMU gli immobili degli enti non commerciali destinati esclusivamente allo svolgimento con modalità non commerciali di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, didattiche, ricettive, culturali, ricreative e sportive, nonché delle attività degli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti.


Partecipa alla discussione sul forum.