IMU: il 31 ottobre è scaduto il termine per le delibere


Il 31 ottobre è scaduto il termine per le delibere da parte dei Comuni per approvare i bilanci preventivi e, conseguentemente, le aliquote IMU 2012. Il termine è stato prorogato più volte generando un ritardo nell’approvazione regolare dei bilanci. Il tutto per esigenza di quadratura legata a quanto incassato dall’IMU di giugno. Particolare importante è il valore della percentuale da applicare sulle abitazioni principali: lo scostamento previsto dal decreto salva-Italia permette di elevare o diminuire fino a 3 punti la percentuale fissata allo 0,76% per le seconde case e fino a 2 punti quella dello 0,4% per la prima casa. Dall’analisi dei dati forniti dai Comuni principali l’aliquota media fissata per le seconde case si attesta intorno allo 0,96%.


Partecipa alla discussione sul forum.