IMU e TASI: delibere ancora incerte


Il prossimo 16 giugno è il termine entro il quale i possessori di immobili sono chiamati a determinare l’acconto IMU e TASI 2016. La legge di stabilità 2016 ha stabilito che non pagheranno IMU e TASI i possessori delle abitazioni principali non di lusso e relative pertinenze; si continuerà a pagare, invece, per le abitazioni principali di lusso e relative pertinenze. L’IMU agricola è dovuta solo dai possessori di terreni agricoli che non sono coltivatori diretti o IAP ed il cui terreno non ricade in uno dei comuni compresi tra quelli elencati nella Circolare del Ministero delle Finanze n. 9 del 14 giugno 1993 o in un comune delle isole minori di cui all’allegato A annesso alla Legge 28 dicembre 2001, n. 448. Ma quale aliquota applicare per la determinazione dell’acconto in scadenza? In assenza di delibera comunale bisogna applicare l’aliquota IMU e TASI in vigore per l’anno precedente e poi effettuare il conguaglio in sede di saldo a dicembre.


Partecipa alla discussione sul forum.