IMU: dettagli sulle rate di versamento

Il versamento dell’IMU in due o tre rate è a scelta dei contribuenti. La possibilità è estesa anche alle case non locate degli anziani che hanno dimora abituale in istituti di ricovero e cura, ed entrambe le case di coniugi che abbiano dimora abituale e residenza anagrafica in due Comuni diversi. Se il proprietario di abitazione principale sceglie di pagare in due rate, l’appuntamento alla cassa rimane fissato al 18 giugno e al 16 dicembre, se scegli di pagare in tre rate si aggiunge il 16 settembre. Gli acconti di giugno e settembre vengono calcolati sull’imposta ad aliquota standard (33% a ogni rata per chi sceglie il doppio appuntamento, 50% per chi versa tutto l’acconto a giugno), a dicembre verrà calcolato il conguaglio con le aliquote definitive. È possibile effettuare i versamenti anche con bollettino postale, oltre che con F24, ma solo per il saldo. Dal prossimo anno, comunque, si tornerà a pagare nelle consuete due date di giugno e dicembre.


Partecipa alla discussione sul forum.