IMPRESE: la comunicazione unica


L’iscrizione dell’impresa in un giorno sembra prendere forma. Con due anni di ritardo il Dpcm che disciplina gli adempimenti per l’apertura di un’impresa con una sola comunicazione al registro delle imprese è stato firmato da tutti i ministri competenti. Ora bisogna aspettare le formalità legate alla registrazione del decreto presso la Corte dei conti, e la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Praticamente, in sede di presentazione dell’iscrizione presso le Camere di Commercio di zona, tutti gli obblighi amministrativi, previdenziali, fiscali, ed anche l’ottenimento del codice fiscale o della partita iva saranno assolti. Le Camere di Commercio, quali collettori delle “dichiarazioni di nascita” dell’impresa effettueranno i controlli imposti dalla legge sull’istanza iniziale; e saranno sempre le Camere di Commercio a dialogare con le altre amministrazioni pubbliche, e con le nasciture imprese. A queste ultime, al fine delle comunicazioni, e qualora non ne fossero già in possesso, sarà assegnata gratuitamente una casella di posta elettronica certificata per la notifica degli esiti delle domande e delle eventuali iscrizioni.


Partecipa alla discussione sul forum.