Imprese individuali: niente imposta di bollo sulla Pec

L’esenzione dall’imposta di bollo, per l’iscrizione dell’indirizzo di posta elettronica certificata, concessa alle imprese societarie vale anche per quelle individuali. Così ha chiarito la risoluzione Agenzia delle Entrate n. 45/E del 5 luglio 2013. Secondo il dettato del Dl n. 185/2008 “le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese. L’iscrizione dell’indirizzo di posta elettronica certificata nel registro delle imprese e le sue successive eventuali variazioni sono esenti dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria”. Anche per le imprese individuali, anche se non specificato in chiaro, vige l’esenzione dal bollo per tale specifico adempimento. Il documento di prassi, comunque, ricorda che in caso di domanda di prima iscrizione al registro delle imprese il bollo sarà dovuto soltanto per l’“immatricolazione” e non per la registrazione della Pec. Qualora, invece, dopo la prima iscrizione l’azienda comunica esclusivamente l’indirizzo e-mail, non dovrà pagare alcun bollo.


Partecipa alla discussione sul forum.