Imposte comunali: esenzioni anziani e disabili IMU e TASI

di Angelo Facchini

Pubblicato il 13 giugno 2019



La disciplina Imu e Tasi prevede esenzioni per anziani e disabili. Le regole sono stabilite da ogni singolo Comune. Il Comune ha la “facoltà di equiparare all’abitazione principale, a cui si applica l’esenzione, l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente”. Condizioni: l’unità non sia concessa in affitto ad altri inquilini; dalla delibera comunale si deve evincere che gli immobili di cui sono proprietari anziani o disabili sono assimilati ad abitazioni principali. In mancanza di uno di questi due elementi, l’anziano o il disabile non può accedere all’agevolazione.