Immobili società: la determinazione della base imponibile delle imposte di registro e ipocatastali


La Corte di Cassazione, con la sentenza 15955 dell’11 luglio 2014, sancisce che l’imposta ipocatastale va determinata sul valore immobiliare al netto dei debiti strettamente inerenti. La Corte precisa che a uno stesso immobile non può essere attribuita diversa valutazione ai fini delle imposte, ma rimane diverso l’oggetto dei tributi. Il Registro investe, infatti, l’intero trasferimento dell’azienda, mentre le imposte ipotecarie e catastali riguardano le formalità dei singoli immobili. Di conseguenza, la base imponibile ipocatastale va calcolata al netto dei debiti strettamente inerenti ai fabbricati e non anche delle passività aziendali in cui sono compresi.


Partecipa alla discussione sul forum.