Il rinvio dell’aumento IVA: le ricadute


Con il “Pacchetto occupazione” è stato disposto il rinvio di tre mesi dell’aumento dell’aliquota IVA, passando dal 1° luglio al 1° ottobre 2013. Affinché il rinvio possa esser disposto, si è deciso di provvedere alla copertura fiscale proponendo le seguenti misure “peggiorative”: tassa sulle sigarette elettroniche pari al 58,5% del prezzo di vendita al pubblico; aumento degli acconti IRPEF e IRAP su persone fisiche e società di persone dal 99% al 100% e degli acconti IRES e IRAP sulle società al 101%; aumento al 110% degli acconti dovuti da aziende e istituti di credito sulle ritenute applicate agli interessi ed ai redditi di capitale.


Partecipa alla discussione sul forum.