Il rimborso dell’euroritenuta


Il diritto alla restituzione dell’euroritenuta sorge esclusivamente nel momento di perfezionamento della procedura di collaborazione. A tanto porta la lettura della sentenza della Ctp di Varese n. 309/2017 favorevole al rimborso dell’euroritenuta post voluntary. La Ctp non si pronuncia espressamente sul termine entro il quale l’istanza di rimborso va proposta e non individua il dies a quo dal quale far partire detto termine. Il caso interessava l’euroritenuta degli anni 2010-2013; è verosimile che i giudici abbiano implicitamente e correttamente applicato l’art. 21, comma 2 del dlgs 546 del 1992 (disposizione di carattere residuale e di chiusura del sistema secondo cui la domanda di restituzione, in mancanza di disposizioni specifiche, non può essere presentata dopo due anni dal pagamento ovvero, se posteriore, dal giorno in cui si è verificato il presupposto per la restituzione) individuando il dies a quo nel momento di perfezionamento della voluntary.


Partecipa alla discussione sul forum.