IL RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA

L’agevolazione per chi acquista la prima casa consiste nell’applicazione dell’imposta di registro nella misura del 3% invece che del 7%, e delle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa, pari in totale a 336 euro. In caso di trasferimento soggetto ad Iva si può applicare l’aliquota ridotta al 4% invece che del 10%, e le imposte ipotecarie e catastali in misura fissa. Chi richiede le agevolazioni senza averne diritto, oltre all’applicazione delle imposte in misura piena, dovrà versare una soprattassa pari al 30% delle medesime imposte, più gli interessi di mora. Stessa penalizzazione in caso di vendita dell’abitazione, comprata con le agevolazioni prima che siano trascorsi cinque anni dall’acquisto della stessa a meno che entro un anno non si proceda all’acquisto di un’altra casa da adibire ad abitazione principale. Nel caso di vendita e successivo riacquisto entro un anno della casa comprata con le agevolazioni prima casa si ha diritto ad un credito di imposta fino a concorrenza dell’imposta di registro o dell’imposta sul valore aggiunto corrisposta in relazione al precedente acquisto agevolato.

Condividi:

IL RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA

L’agevolazione per chi acquista la prima casa consiste nell’applicazione dell’imposta di registro nella misura del 3% invece che del 7%, e delle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa, pari in totale a 336 euro. In caso di trasferimento soggetto ad Iva si può applicare l’aliquota ridotta al 4% invece che del 10%, e le imposte ipotecarie e catastali in misura fissa. Chi richiede le agevolazioni senza averne diritto, oltre all’applicazione delle imposte in misura piena, dovrà versare una soprattassa pari al 30% delle medesime imposte, più gli interessi di mora. Stessa penalizzazione in caso di vendita dell’abitazione, comprata con le agevolazioni prima che siano trascorsi cinque anni dall’acquisto della stessa a meno che entro un anno non si proceda all’acquisto di un’altra casa da adibire ad abitazione principale. Nel caso di vendita e successivo riacquisto entro un anno della casa comprata con le agevolazioni prima casa si ha diritto ad un credito di imposta fino a concorrenza dell’imposta di registro o dell’imposta sul valore aggiunto corrisposta in relazione al precedente acquisto agevolato.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it