Il redditometro è nullo secondo la CTP di Catania

di Angelo Facchini

Pubblicato il 5 agosto 2016

La Ctp di Catania - sentenza n. 473/13/16 - asserisce che i decreti ministeriali di attuazione e disciplina del redditometro sono illegittimi e nulli, poiché emanati in carenza di potere e difetto assoluto di attribuzione; essi si pongono al di fuori dei limiti individuati dalla normativa primaria (art. 38 del Dpr 600/73) e dei suoi presupposti, nonché al di fuori della legalità costituzionale e comunitaria.