Il ravvedimento IVA


L’omesso versamento dell’IVA a debito risultante dalle liquidazioni periodiche si può ravvedere entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno di commissione della violazione. Ad esempio, gli omessi versamenti del 2016 dell’Iva mensile (l’Iva relativa a dicembre 2015, scaduta il 16 gennaio 2016 e l’Iva dei mesi da gennaio a novembre 2016) o trimestrale (l’Iva dei primi 3 trimestri 2016), possono essere ravveduti solo entro il 2 ottobre 2017 (il 30 settembre 2017 è un sabato). L’indicazione è contenuta nella circolare 42/E delle Entrate del 12 ottobre 2016.


Partecipa alla discussione sul forum.