Il nuovo plafond delle spese di manutenzione

La Legge n. 44/2012 ha modificato i criteri di deducibilità delle spese di manutenzione. In particolare, a partire dall’esercizio 2012, quindi per Unico 2013,  per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, è stato semplificato il calcolo del plafond delle spese di manutenzione (ordinaria) deducibili. Il limite pari al 5%, deve essere calcolato ora sul valore dei beni ammortizzabili esistente all’inizio dell’esercizio, senza più alcun ragguaglio ai giorni di possesso per i beni ceduti o acquistati nel corso dell’esercizio. In pratica i beni acquistati in corso d’anno non rilevano ai fini della determinazione del plafond, in quanto non presenti all’inizio dell’esercizio (rileveranno nel 2013); i beni ceduti in corso d’anno rilevano per il loro intero valore, in quanto presenti al 1° gennaio 2012.


Partecipa alla discussione sul forum.