IL MILLEPROROGHE PUBBLICATO IN G.U. IL 30 DICEMBRE 2009

È stato pubblicato il 30 dicembre scorso sulla Gazzetta Ufficiale il decreto milleproroghe. Pochi i ritocchi rispetto al testo entrato al Consiglio dei ministri la settimana prima di Natale. Confermata la riapertura dei termini dello scudo fiscale; si potrà aderire fino al 30 aprile 2010 con un costo più alto: il 6% entro il 28 febbraio; 7% dal 1° marzo al 30 aprile. In attesa del nuovo federalismo demaniale, sono prorogate a tutto il 2015 le concessioni con finalità turistico ricreative (stabilimenti balneari, in testa). Doppio slittamento viene concesso agli studi di settore: al 31 marzo 2010 per l’anno d’imposta 2009 e al 31 marzo 2011 per l’anno d’imposta successivo. I lavoratori transfrontalieri potranno presentare entro il 30 aprile 2010 la dichiarazione dei redditi e quella integrativa di Unico 2008 nel caso in cui volessero sanare l’omessa presentazione del quadro RW. Un’ordinanza del Governo prolungherà la sospensione del pagamento delle imposte e dei tributi per la popolazione abruzzese. È previsto un nuovo rinvio dell’entrata in vigore del divieto di utilizzo degli arbitrati nelle controversie sui contratti pubblici. E’ prorogato al 31 dicembre 2010 il termine riguardante le licenze per l’apertura di internet point con l’autorizzazione obbligatoria del questore.


Partecipa alla discussione sul forum.