Il Governo punta al “fisco semplice”


Entro fine giugno il Governo ha annunciato la sua volontà per un decreto anti-burocrazia su lavoro e imprese. Si cercherà di rendere meno complessi gli adempimenti per la sicurezza, a partire dalla denuncia di infortunio all’INAIL che potrebbe diventare telematica; si semplificheranno le comunicazioni a cui sono obbligati i datori di lavoro per i contratti avviati; verranno soppresse le autorizzazioni non indispensabili; si renderà più agevole il sistema di tracciabilità dei rifiuti. Nel frattempo è in dirittura d’arrivo il pacchetto dell’Agenzia delle Entrate sugli adempimenti tributari: i dati principali per gli studi di settore potranno essere comunicati con il modello Unico; si potrà scegliere più facilmente come calcolare l’IRAP e sarà snellito l’iter per autorizzare le partite IVA a operare nell’Unione Europea.


Partecipa alla discussione sul forum.