IL DOPPIO REGIME DELLE SPESE ALBERGHIERE

Come accennato ieri, e come dettagliato negli approfondimenti, dal 1° settembre 2008 è accordata la detrazione integrale dell’Iva sulle prestazioni alberghiere e servizi ristorazione. A queste nuove regole dal 1° gennaio 2009 si affiancherà un taglio alle deduzioni. La limitazione prevista è pari al 75% delle spese, ed è introdotta per controbilanciare “la perdita erariale” dovuta alla nuova detraibilità dell’Iva. Restano fuori dalla limitazione i rimborsi spese a dipendenti e collaboratori. In sintesi, le imprese: 75% per spese alberghiere e ristorazione sostenute per pubblicità, con obbligo di indicare separatamente i costi; spese alberghiere e ristorazione per rappresentanza deducibili al 75% osservando il principio dell’inerenza; i professionisti: spese alberghiere e ristorazione per rappresentanza 75% deducibile nel limite dell’1% di fatturato; spese alberghiere e ristorazione per convegni 50%, oppure il 50% del 75%. Saranno necessarie circolari esplicative per confermare quanto esposto.


Partecipa alla discussione sul forum.