Il decreto sviluppo mira alla creazione di grandi infrastrutture


Il Dl sulla crescita 2.0 mira alla realizzazione di un considerevole numero di grandi infrastrutture; per farlo introduce il credito di imposta come contributo pubblico alla realizzazione di opere strategiche e di importo superiore a 500 milioni di euro. Il credito che potrà arrivare fino al limite massimo del 50% a valere sull’IRES e sull’IRAP in relazione alla costruzione e gestione dell’opera. La disposizione è valida fino al 31 dicembre 2015.


Partecipa alla discussione sul forum.