Il decreto semplificazioni introduce una sanzione amministrativa sulle minusvalenze

di Redazione

Pubblicato il 9 marzo 2012



In materia di omessa comunicazione delle minusvalenze realizzate su partecipazioni immobilizzate non aventi i requisiti PEX e delle minusvalenze sui dividendi non tassati, la normativa prevedeva l’indeducibilità delle minusvalenze stesse. Tale modus operandi è qualificato come sanzione “impropria” in ambito delle sanzioni amministrative. L’art. 11, comma 1, del Dl n. 16/2012 (decreto semplificazioni) introduce una sanzione pecuniaria invece dell’indeducibilità del costo come descritto, allineandosi, così, alla sanzione prevista per la deducibilità dei costi derivanti dalle operazioni black list.