Il decreto per il differimento dei termini dei versamenti di Unico 2012

Il DPCM sposta i termini per il pagamento delle imposte di Unico 2012 delle persone fisiche e dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore. La scadenza originaria del 16 giugno è spostata al prossimo 9 luglio. I pagamenti potranno, quindi, essere effettuati entro il 9 luglio, senza alcuna maggiorazione, oppure dal 10 luglio al 20 agosto, maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Sono tre le tipologie di soggetti interessati dalla proroga: tutte le persone fisiche, siano esse “privati”, imprenditori o lavoratori autonomi che presentano il mod. UNICO 2012 a prescindere dal regime applicato; tutti i soggetti diversi dalle persone fisiche (ad esempio, sas, snc, srl, spa) a condizione che esercitino un’attività per la quale è stato elaborato lo studio di settore e che siano tenuti in base al termine ordinario, ad effettuare il versamento delle imposte derivanti dal mod. Unico/Irap2012; i soggetti titolari di redditi di partecipazione in società per le quali sussistono le condizioni per poter beneficiare della proroga.

 

 


Partecipa alla discussione sul forum.