Il conferimento del capitale sociale nelle SRLS

Il decreto liberalizzazioni, convertito in Legge n. 27/12, ha introdotto le società a responsabilità limitata semplificata in favore di giovani under 35 anni con capitale variabile da un minimo di 1 euro a un massimo di 999,99 euro. Nel decreto si prevede che il conferimento del capitale sociale debba essere effettuato in denaro e versato direttamente dai soci all’organo amministrativo, ma il decreto legislativo n. 231/07, all’articolo 49 ha limitato il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore tra privati e imprese del valore pari o superiore a 1.000 euro. Per superare lo scoglio è necessario versare il capitale sociale all’organo amministrativo con un assegno circolare o bancario non trasferibile.


Partecipa alla discussione sul forum.