IL CONDOMINIO SOSTITUTO D’IMPOSTA


Dal 1° gennaio 2007 il condominio è diventato sostituto d’imposta nei confronti dei suoi appaltatori. La ritenuta d’acconto deve essere operata nella misura del 4% sull’imponibile delle prestazioni. Rientrano nella fattispecie i corrispettivi derivanti da contratti di appalto di opere e servizi anche se rese a terzi o nell’interesse di terzi, effettuate nell’esercizio dell’impresa. Sono compresi anche i redditi diversi (prestazioni occasionali). L’obbligo riguarda anche i pagamenti relativi a fatture emesse nel 2006 o in anni precedenti. Non ci sono importi minimi, quindi sono dovuti anche i piccoli importi. (Finanziaria 2007).


Partecipa alla discussione sul forum.