Il 30 aprile 2013 la trasmissione del “nuovo” spesometro

La scadenza prevista per lo spesometro è il 30 aprile. La comunicazione è stata interessata da alcune semplificazioni. L’invio si effettua in modo esclusivamente telematico, direttamente o per il tramite di intermediari abilitati. Secondo le nuove regole, limitatamente alle operazioni soggette all’obbligo di fatturazione, si comunicherà l’importo complessivo delle operazioni attive e passive svolte nei confronti di un cliente o fornitore, riferite all’anno per il quale sussiste l’obbligo. Per quanto riguarda la comunicazione dovuta in dipendenza di operazioni per le quali non è previsto l’obbligo di emissione della fattura, la variazione non produce effetti: resta fissata la soglia di 3.600 euro (comprensiva dell’imposta), e resta l’obbligo di comunicare i dati riferiti alla singola operazione, secondo le disposizioni attuative esistenti.


Partecipa alla discussione sul forum.