I redditi per diritti d’autore sono esclusi dalla contribuzione INPS


In materia di diritti d’autore, il lavoratore autonomo che non è iscritto né all’ex ENPALS né a una Cassa professionale, non è obbligato a versare i contributi alla Gestione separata INPS. Lo ha precisato lo stesso Istituto con il messaggio n. 19435/2013, modificando così il precedente orientamento contenuto nel messaggio n. 14712/2013.


Partecipa alla discussione sul forum.