I nuovi criteri di deducibilità delle spese di manutenzione


La Legge di conversione n. 44/2012 del Dl 16/2012 porta delle novità in tema di spese di manutenzione dei beni strumentali.  Ai sensi dell’art. 102, comma 6, TUIR, le spese di manutenzione, se non imputate a incremento del valore dei relativi beni, sono deducibili nel limite del 5% del costo complessivo di tutti i beni materiali ammortizzabili risultanti all’inizio dell’esercizio dal registro dei beni ammortizzabili, con eccedenza deducibile in quote costanti nei 5 esercizi successivi. La novella sopprime la necessità di ragguagliare la base di calcolo del limite in esame alla durata del possesso del bene. La disposizione trova applicazione a decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data di entrata in vigore della Legge di conversione, quindi, per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, dal 2012.


Partecipa alla discussione sul forum.