GLI INTERPELLI: la valenza del DURC in sede di ispezione


Il Ministero del Lavoro, in risposta all’interpello del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro riguardo alla valenza del Documento unico di regolarità contributiva, quale attestazione di pagamento coincidente con il periodo di regolarità dallo stesso certificato, al fine di provare la correttezza contributiva dell’impresa, anche se scaduto, ritiene che il rilascio del DURC attesti
la regolarità della contribuzione, per il periodo di validità del Documento stesso, con riguardo sia alla correttezza delle denunce periodiche e dei relativi versamenti. Ne consegue che l’azienda in possesso di DURC, al fine di comprovare la correttezza dei pagamenti dovuti, possa produrre agli organi di vigilanza il Documento stesso in sostituzione delle attestazioni di pagamento coincidenti con il periodo di regolarità certificato.


Partecipa alla discussione sul forum.