Gli aumenti correlati al decreto istruzione

Aumenti, dal 1° gennaio 2014, per le imposte di registro ed ipocatastali. Il decreto istruzione, pubblicato sulla GU n. 104 del 12 settembre 2013, ha disposto, tra le norme in materia di istruzione università e ricerca, all’articolo 26 l’aumento dell’ammontare delle imposta fissa di registro, ipotecaria e catastale. In particolare a partire dal 1° gennaio 2014 esse saranno dovute nella misura di 200 euro, e non più di 168 euro. In particolare, per i trasferimenti immobiliari si applicheranno solo due aliquote: il 2% se il trasferimento ha per oggetto case di abitazione (ad eccezione di quelle accatastate in A1 A8 o A) in presenza delle condizioni per l’agevolazione della prima casa, e il 9% in tutti gli altri casi, con un minimo di 1.000 euro.


Partecipa alla discussione sul forum.