Flussi d'ingresso 2018: le nuove quote per il lavoro stagionale

Flussi d'ingresso 2018: le nuove quote per il lavoro stagionale

Anche per il 2018 i datori di lavoro interessati ad instaurare un rapporto di lavoro subordinato con un cittadino straniero, ancora residente all’estero, possono presentare telematicamente allo Sportello unico per l’immigrazione le richieste di nulla osta all’ingresso per motivi di lavoro. Con la pubblicazione in GU il Dpcm 15 dicembre 2017 ha riconfermato in 30.850 quote gli ingressi in Italia nel 2018 degli stranieri per lavoro autonomo e subordinato, comprese le conversioni dei permessi di soggiorno già detenuti dai cittadini non comunitari presenti sul territorio italiano e gli ingressi per motivi di lavoro stagionale, previste lo scorso anno dal D.P.C.M. 13 febbraio 2017 (in G.U. 13 marzo 2017, n. 60). Rispetto al 2017 sono state ulteriormente incrementate le quote riservate agli ingressi per lavoro stagionale. Più precisamente negli ultimi 3 anni si è assistito ad una costante crescita degli ingressi per lavoro nei settori agricolo e turistico-alberghiero: 13.000 quote nel 2016, 17.000 nel 2017 fino ad arrivare a 18.000 per l’anno 2018.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it