Flat Tax: interpello facoltativo


L’interpello è facoltativo per la flat tax, è sufficiente la scelta fatta in dichiarazione. Via libera, quindi, per i soggetti trasferitisi già nel 2016 e che nei 9 anni precedenti erano fuori Italia, focus sulla territorialità degli imponibili e quindi no ad obblighi di disclosure degli asset detenuti all’estero. Sono i punti salienti del Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’8 marzo 2017, che definisce le modalità per l’accesso al regime di cui all’articolo 24-bis Tuir. così facendo si vogliono favorire i consumi e gli investimenti nel nostro Paese sulla scorta di quanto hanno già fatto con successo Regno Unito, Portogallo e Malta.


Partecipa alla discussione sul forum.