Fisco: il modello IPEA per lo scomputo delle perdite pregresse


L’articolo 25 del Dl n. 158/2015 ha introdotto la possibilità per tutti i contribuenti di utilizzare le perdite pregresse ancora disponibili a scomputo delle maggiori imposte subite a seguito di accertamento. Le nuove regole decorrono dal 1° gennaio 2016, con riferimento ai periodi d’imposta per i quali, alla predetta data, sono ancora pendenti i termini per l’accertamento di cui all’art. 43 del D.P.R. 600/1973. Al fine di ottenere lo scomputo il contribuente deve presentare il nuovo modello IPEA entro i termini di proposizione del ricorso (60 giorni dalla notifica dell’atto di accertamento). In attesa del provvedimento che ne stabilisca le modalità d’invio telematico, per ora, il modello, approvato con il provvedimento dell’8 aprile scorso, va trasmesso, unitamente alla copia di un documento d’identità del firmatario dell’istanza, all’indirizzo di posta elettronica certificata dell’Ufficio competente.


Partecipa alla discussione sul forum.