Fiscalità: nuovi investimenti più flessibili

di Angelo Facchini

Pubblicato il 12 giugno 2017

Interpello nuovi investimenti con più flessibilità, possibilità di accesso al regime anche per investimenti cross border, tempi differenziati per domande più urgenti e altre meno, presentate nello stesso interpello, estensione della procedura anche alle richieste sull'applicabilità o meno dei benefici convenzionali nelle ritenute sui dividendi "trasferiti" all'estero, sono alcuni dei punti che potrebbero essere chiariti a breve in riferimento all'istituto introdotto da uno dei decreti attuativi della delega fiscale in una circolare delle Entrate più complessiva sugli interpelli. È quanto emerso a Roma nel convegno "Il nuovo scenario nelle relazioni tra Fisco e Contribuente" a cui hanno partecipato anche rappresentanti di grandi imprese e dell'Agenzia.