FINANZIARIA 2008: la detraibilità dell’Iva in caso di convegni e congressi


Nel disegno di legge alla finanziaria 2008 si cerca di superare il “gap” creato dalla finanziaria 2007 riguardo la detraibilità dell’Iva relativa all’acquisto di pacchetti viaggio per convegni e congressi. Si ricorderà che era stata resa detraibile l’Iva inerente i pacchetti di viaggio comprati dal cliente (soggetto passivo) direttamente dall’albergatore o dal ristoratore, imprese soggette al regime ordinario di fatturazione. Restavano, invece, escluse le prestazioni offerte dai Tour Operator, essendo questi soggetti che operano in regime speciale Iva. In finanziaria si sblocca il meccanismo e si permette a questi soggetti di fatturare in modo ordinario in modo da rendere l’Iva detraibile. Restano però diversificati i tempi; è, infatti, vincolante il via libera da parte dell’autorità comunitaria a mezzo deroga, che vuole otto mesi di tempo per la sua attuazione.


Partecipa alla discussione sul forum.