FINANZIARIA 2008: la deducibilità delle spese di rappresentanza


Modifiche in vista per la deducibilità delle spese di rappresentanza, finora limitate ad 1/3 del loro ammontare e suddivise in quote costanti nei quattro esercizi successivi a quello in cui sono state sostenute. La Finanziaria 2008 prevede una sostituzione della norma finalizzando il riconoscimento delle spese a principi di inerenza e congruità. In sostanza dal prossimo anno le spese o si deducono integralmente (per i contribuenti con esercizio coincidente con l’anno solare) oppure non si deducono. Un decreto stabilirà meglio i requisiti che determineranno l’inerenza e la congruità. Previsto un innalzamento del limite delle spese di modico valore da 25,82 a 50,00 €.


Partecipa alla discussione sul forum.