Fatturazione elettronica verso PA: il contenuto minimo

Le informazioni minime da indicare nella fattura elettronica verso la PA sono scritte negli artt. 21 e 21-bis co. 1 del D.P.R. 633/1972 (fatture di ammontare complessivo non superiore a 100 euro). Le informazioni rilevanti ai fini fiscali sono descritte nell’allegato A del D.M. 55/2013. Sono dati che riguardano il cedente-prestatore, il cessionario committente, l’eventuale soggetto compilatore del documento, i dati generali del documento oltre ai beni e servizi oggetto dell’operazione. Il contenuto informativo può riferirsi a una fattura singola ovvero a più fatture, in entrambi i casi si fa riferimento a un unico documento informatico.


Partecipa alla discussione sul forum.