F24: le nuove regole di compensazione


Cambiano le regole per la compensazione dei debiti/crediti tributari dopo la norma prevista dall’art. 31 DL 78/2010. Ci si comporterà diversamente a seconda che la presentazione del modello F24 avvenga prima o dopo l’entrata in vigore del decreto del ministero dell’Economia, atteso a breve in Gazzetta Ufficiale. Il comunicato stampa del 14 gennaio ha reso noto che la sanzione del 50% non si applica a se il contribuente mantiene inutilizzata una quota di credito pari almeno al debito erariale pendente. Nel corso di Telefisco si è detto che: “il debito bloccante è costituito, oltre che dalle imposte con sanzioni e interessi, anche dagli aggi e dalle altre spese collegate al ruolo sostenute dall’agente della riscossione”.
Una volta andato a regime il decreto non si potrà più effettuare qualunque compensazione se prima non si è onorato il ruolo. In altre parole il dare/avere comprenderà obbligatoriamente e prioritariamente il debito iscritto a ruolo e scaduto, l’eccedenza di credito potrà essere utilizzata liberamente, anche con lo stesso modello F24, fatti salvi gli altri limiti alle compensazioni.


Partecipa alla discussione sul forum.

F24: le nuove regole di compensazione


Cambiano le regole per la compensazione dei debiti/crediti tributari dopo la norma prevista dall’art. 31 DL 78/2010. Ci si comporterà diversamente a seconda che la presentazione del modello F24 avvenga prima o dopo l’entrata in vigore del decreto del ministero dell’Economia, atteso a breve in Gazzetta Ufficiale. Il comunicato stampa del 14 gennaio ha reso noto che la sanzione del 50% non si applica a se il contribuente mantiene inutilizzata una quota di credito pari almeno al debito erariale pendente. Nel corso di Telefisco si è detto che: “il debito bloccante è costituito, oltre che dalle imposte con sanzioni e interessi, anche dagli aggi e dalle altre spese collegate al ruolo sostenute dall’agente della riscossione”.
Una volta andato a regime il decreto non si potrà più effettuare qualunque compensazione se prima non si è onorato il ruolo. In altre parole il dare/avere comprenderà obbligatoriamente e prioritariamente il debito iscritto a ruolo e scaduto, l’eccedenza di credito potrà essere utilizzata liberamente, anche con lo stesso modello F24, fatti salvi gli altri limiti alle compensazioni.


Partecipa alla discussione sul forum.