Evasione fiscale: scovati affitti in nero in 1.300 controlli GdF


Sono stati effettuati 1.300 gli interventi della GdF contro le locazioni brevi in evasione d’imposta, stipulate anche attraverso siti specializzati che incrociano domanda e offerta. Il dato emerge dai dati diffusi dal comando generale della Corpo a conclusione del piano stagionale di controlli estivi, che ha interessato anche accise e money transfer. Le locazioni brevi di case vacanze sono un fenomeno sempre più “di moda”, grazie allo sviluppo di piattaforme online dedicate. I proventi ricavati dai locatori, tuttavia, devono essere tassati ai fini Irpef, con modalità che variano a seconda del grado di “professionalità” del gestore e dell’abitualità dei servizi, sia ai fini Iva. Durante i mesi estivi sono state riscontrate 1.400 violazioni, che saranno ora approfondite dall’Agenzia delle entrate per l’eventuale accertamento.

 


Partecipa alla discussione sul forum.