Enti non profit: in arrivo il codice del terzo settore

di Angelo Facchini

Pubblicato il 26 maggio 2016

E' in arrivo il codice del terzo settore che regolamenterà la normativa in materia di non profit, coordinando le disposizioni esistenti e abrogandone altre. Le imprese sociali potranno distribuire dividendi; il divieto, che resta in piedi per gli enti non profit, non si applicherà alle imprese private che operano per finalità di interesse generale. La remunerazione del capitale sociale e la ripartizione degli utili saranno assoggettate a condizioni e limiti massimi, differenziabili anche in base alla forma giuridica adottata dall'impresa, in analogia con quanto disposto per le cooperative a mutualità prevalente. Gli enti non profit dovranno essere "trasparenti" sull'utilizzo dei fondi del 5 per mille, e potranno finanziarsi con la raccolta di capitali di rischio, anche attraverso l'assegnazione di immobili pubblici inutilizzati.