Emissione prestiti obbligazionari: opzione cassa

Con la risoluzione n. 102/E del 26 luglio 2017, l’Agenzia delle Entrate fa luce sulle modalità di deduzione delle spese per emissione di prestiti obbligazionari. Nel documento si chiarisce che solo nel caso in cui ci si avvalga della facoltà di deduzione per cassa prevista dal comma 13 dell’articolo 32 del decreto legge n. 83/2012 tali spese sono escluse dall’ambito di applicazione dell’articolo 96 del Tuir. In altre parole, le spese sostenute sono integralmente deducibili nell’esercizio di sostenimento e non trovano, quindi, applicazione i limiti stabiliti dalla normativa.


Partecipa alla discussione sul forum.