Ecco le nuove regole in materia di comunicazioni obbligatorie telematiche dei rapporti di lavoro

A partire dal 10 gennaio 2013 sarà operativo il nuovo sistema informativo che sostituirà le vecchie modalità di comunicazioni cartacee che le aziende dovevano inoltrare ai centri per l’impiego, all’Inps, all’Inail e al ministero del lavoro. Con il nuovo sistema sarà sufficiente un unico modello in formato elettronico. Per usufruirne, i soggetti obbligati e abilitati devono prima registrarsi ai fini del riconoscimento, secondo le modalità indicate da ciascuna regione e provincia dove è ubicata la sede di lavoro.  I soggetti obbligati sono i datori di lavoro privati, le pubbliche amministrazioni, gli enti pubblici economici e le agenzie per il lavoro. 
Invece, i soggetti abilitati a presentare le Comunicazioni obbligatorie sono: i consulenti del lavoro, gli avvocati e procuratori legali, i dottori commercialisti, i ragionieri, i periti commerciali, le associazioni di categoria dei datori di lavoro agricoli, i soggetti autorizzati all’attività di intermediazione, i promotori di tirocini consorzi e gruppi di imprese, i servizi competenti che inseriscono d’ufficio la comunicazione e i periti agrari e agrotecnici.


Partecipa alla discussione sul forum.