E’ in Gazzetta la manovra correttiva


Dal 1° luglio lo split payment interesserà anche le fatture dei professionisti. Tra le altre novità previste dal decreto rientrano l’applicazione della cedolare secca agli affitti brevi (di durata inferiore ai 30 gg, stipulati da persone fisiche anche tramite i portali online); l’abbattimento della soglia delle compensazioni senza visto di conformità da 15 mila a 5 mila euro; la definizione agevolata delle liti tributarie (solo per gli atti in cui è parte l’Agenzia delle Entrate e purché la costituzione in giudizio sia avvenuta in primo grado entro il 31 dicembre 2016); la possibilità di detrarre l’IVA acquisti solo con riferimento all’anno solare nel corso del quale l’imposta è divenuta esigibile, al massimo con la corrispondente dichiarazione annuale.


Partecipa alla discussione sul forum.