Dta: chiarimenti dalle Entrate

Con la circolare 32/E, l’Agenzia delle entrate chiarisce la disciplina dell’opzione per mantenere la trasformazione in crediti d’imposta delle Dta (Deferred tax asset-attività fiscali differite) di tipo 2, cioè delle attività per imposte anticipate, cui non corrisponde un effettivo pagamento. Un provvedimento direttoriale definisce le modalità di esercizio dell’opzione e la risoluzione n. 60/E, istituisce il codice tributo 2900 da indicare nella delega di pagamento per versare il canone per l’opzione del mantenimento.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it