Distributori automatici: le cessioni escluse dagli obblighi di memorizzazione e invio telematico dei dati dei corrispettivi

L’amministrazione finanziaria, nella risoluzione n. 44/E del 5 aprile 2017, torna a occuparsi di distributori automatici, fornendo precisazioni sulle tipologie di cessioni escluse dagli obblighi di memorizzazione e invio telematico dei dati dei corrispettivi. Sono escluse dagli obblighi di memorizzazione e invio telematico dei dati dei corrispettivi le operazioni proprie del regime Iva “monofase” (articolo 74, Dpr 633/1972), nelle quali il primo cedente è l’unico debitore d’imposta, mentre le ulteriori cessioni risultano escluse dal campo di applicazione dell’Iva. Pertanto, operazioni quali le vendite di tabacchi e di altri beni commercializzati esclusivamente dai Monopoli di Stato (come i biglietti delle lotterie istantanee), nonché le cessioni di ricariche telefoniche, seppure effettuate tramite vending machine, non comporteranno alcun obbligo in base al Dlgs 127/2015.


Partecipa alla discussione sul forum.