Diritto penale: la “proporzionalità” del nuovo sistema


L’intento principale del nuovo diritto penale, prefissato dalla legge delega 23/2014 in relazione agli interventi in tema di revisione del sistema sanzionatorio amministrativo, è quello della “proporzionalità”. Le modifiche varate hanno calibrato diversamente le sanzioni irrogabili in funzione del diverso disvalore afferente alla violazione commessa. Per questo, a fronte di violazioni ritenute di bassa pericolosità, la sanzione è stata graduata al ribasso rispetto a quella base. Viceversa, ove le violazioni sono state ritenute particolarmente insidiose, sulla sanzione è stata prevista la possibilità di applicare una maggiorazione. L’applicazione di questo principio si coglie con particolare efficacia nell’ambito delle sanzioni irrogabili in presenza di una dichiarazione infedele.


Partecipa alla discussione sul forum.