Diritto penale: ampliata la responsabilità del 231


Entra oggi in vigore il Dl n. 109 del 16 luglio 2012 recante novità in materia del regime di responsabilità amministrativa previsto del decreto 231/2001. In base all’art. 2 del provvedimento, la responsabilità è estesa anche in presenza delle fattispecie penali disciplinate dal testo unico sull’immigrazione. Si tratta delle ipotesi aggravate del reato che riguarda il datore di lavoro che occupa, alle proprie dipendenze, lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno, o con permesso scaduto del quale non sia stato chiesto il rinnovo, la revoca, l’annullamento. Le aggravanti, a fronte delle quali scatterà anche la sanzione fino a 150 mila euro, riguardano le ipotesi in cui i lavoratori occupati: sono superiori a tre; sono minori in età non lavorativa; sono esposti a situazioni di grave pericolo nello svolgimento del lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.