Diritto fallimentare: l’imprenditore in grave crisi deve chiedere il fallimento

di Redazione

Pubblicato il 2 settembre 2011

La Corte di Cassazione – sentenza n. 32899/10 – attesta che l’imprenditore in stato di grave crisi aziendale irreversibile ha il dovere di chiederne il fallimento. Diversamente rischia la bancarotta semplice. E’ errato continuare a perseverare su di un’attività improduttiva, potrebbe essere vista come una “macchinazione” e quindi passibile della condanna per bancarotta.