Diritto fallimentare: la circolare 8/E/2017 ripropone il vecchio regime


La circolare 8/E/2017 dell’Agenzia delle Entrate, conferma  le indicazioni fornite a Telefisco, e si pronuncia sull’abrogazione (ad opera della legge di stabilità 2017) della disciplina introdotta dalla legge 208/2015 (mai entrata in vigore) in materia di emissione delle note di variazione Iva. Restano lunghi i tempi di recupero dell’Iva nel caso in cui la controparte sia interessata da procedure concorsuali, e conferma sia gli obblighi dei curatori fallimentari di registrare le note in diminuzione emesse dai creditori, sia la possibilità di recuperare il credito Iva solo se il concordato preventivo risulta infruttuoso.


Partecipa alla discussione sul forum.