Diritti camerali: ok all’aumento

di Angelo Facchini

Pubblicato il 3 luglio 2017



Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 149 del 28 giugno 2017 il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 maggio 2017 recante “Incremento della misura del diritto annuale per gli anni 2017, 2018 e 2019". Il Decreto autorizza per il triennio 2017, 2018 e 2019 l’incremento dell’importo di diritto annuale dovuto per l’iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio nella misura massima del 20% ai sensi di quanto previsto dall’articolo 18 comma 10 della Legge 29 dicembre 1993 n. 580 successivamente modificato dal Decreto Legislativo n. 219 del 25 novembre 2016. Considerando la scadenza a ridosso della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto, lo stesso ha previsto al punto 8 dell’articolo 1 che nel caso in cui il contribuente abbia già provveduto, per l’anno 2017 che ricordiamo essere il primo anno del triennio oggetto di incremento autorizzato, al versamento del diritto camerale, potrà provvedere con un versamento integrativo a conguaglio entro il termine previsto dall’articolo 17 comma 3 lettera b) del D.P.R. n. 435 del 7 dicembre 2001, ovvero entro il termine di versamento del secondo acconto delle imposte sui redditi.