DIRITTI CAMERALI: la misura dei rincari


Diritti camerali in salita per l’anno 2008. La scadenza è prevista, come consuetudine, il 16 giugno. Il rincaro tocca due fronti: gli importi in misura fissa, e gli scaglioni di fatturato. Viene a mancare anche la clausola di salvaguardia, che controllava gli incrementi eccessivi da un anno all’altro. Solo le società di capitali con fatturato sino a 3,5 milioni di euro sfuggono alla revisione. Alcuni esempi: il diritto in misura fissa passa da 93 euro a 200 euro; le società di capitali in base alla classe di fatturato e ipotizzando un volume di affari pari a 50 milioni di euro sopporta un rincaro del 129,05%.


Partecipa alla discussione sul forum.